Tutti a scuola ad Amatrice: suona la campanella nel nuovo edificio

Scattano le 8.30 precise, e la vita di centinaia di studenti riprende inizio: è così che comincia un nuovo anno scolastico nella scuola di Amatrice e Cittareale, zone che sono state gravemente colpite dal terremoto dello scorso 24 agosto. Stefania Giannini, ministra dell’Istruzione, ha scelto di partecipare al grande giorno: la riapertura della scuola è stata resa possibile grazie al lavoro superbo svolto dalla Protezione civile della Provincia autonoma di Trento, che è riuscita a costruire in tempi record un nuovo edificio. Secondo quanto creato si potrà accogliere regolarmente sui banchi di scuola almeno 200 alunni.

La notizia di questo importante nuovo inizio è stata prontamente commentata sui social dai massimi esponenti della politica italiana, primo tra tutti Matteo Renzi che ha pubblicamente ringraziato chi ha lavorato per poter dare questa possibilità agli studenti. C’è voglia di ripartire, c’è voglia di riportare tutto alla normalità nel minor tempo possibile. Sembra che molti bambini però faranno lezione in prefabbricati, tende e strutture attrezzate, mentre si apprende che anche alcune scuole sono rimaste agibili dopo il terremoto.

(altro…)